Share |

Il pallanuotista italiano Alex Giorgetti: “Soltanto a Medjugorje si possono sperimentare una tale pace e una tale umiltà”

Il noto pallanuotista italiano Alex Giorgetti ha recentemente visitato Medjugorje insieme ai suoi compagni della nazionale italiana.

Ci ha detto che uno dei suoi desideri più grandi era quello di portare a Medjugorje la nazionale italiana, perché i suoi componenti potessero sperimentare quella pace e quell’umiltà che si possono sperimentare solo a Medjugorje. Alex ha poi aggiunto: “Sono venuto a Medjugorje per la prima volta nel 2011, dopo aver vinto il campionato mondiale. Allora ero venuto a ringraziare la Regina della pace.

Ora sono qui con tutta la squadra e so di dover pregare ogni giorno per diventare una persona migliore ed essere di esempio ad altri giovani nella pallanuoto. Da quando vengo a Medjugorje prego di più.

All’inizio, quando raccontavo di Medjugorje ai miei amici, loro pensavano che fossi uno sciocco e si chiedevano come potessi credere a tutto questo ma, quando hanno visto che parlavo dal cuore in modo sincero e che stavo cambiando la mia vita, hanno compreso che qui sta accadendo qualcosa di speciale. Come squadra attualmente stiamo aiutando una ragazzina di sei anni gravemente malata, che deve andare negli USA per subire un intervento.

Oltre a noi, anche altri sportivi la stanno aiutando con donazioni, ma io le ho anche promesso che sarei venuto a Medjugorje e avrei pregato per lei. Sono felice di essere in grado di aiutare qualcuno che ha bisogno del mio aiuto, e in futuro vedremo cosa vorrà Dio da me. Prima di venire a Medjugorje accettavo le sconfitte con molta difficoltà, poi ho capito che possiamo imparare da esse”.