Share |

Stati vegetativi, convegno al ministero della Salute

In occasione della seconda Giornata nazionale degli stati vegetativi, istituita con direttiva del presidente del Consiglio dei ministri del 26 novembre 2010, il ministero della Salute organizza il prossimo giovedì 9 febbraio a Roma, nell’Auditorium di Lungotevere Ripa 1, il convegno Stati Vegetativi e di Minima Coscienza in Italia: epidemiologia, ricerca, assistenza, ruolo di una rete regionale. L’iniziativa intende fare il punto sulla ricerca scientifica in tale ambito e ragionare sullo stato e sulle prospettive di una rete regionale per le persone in stato vegetativo.

Il convegno sarà aperto alle 10 dall’intervento del Ministro della Salute, prof. Renato Balduzzi. Nel corso della mattinata, dedicata all’ambito della ricerca scientifica e coordinata dalla giornalista del Corriere della Sera Margherita De Bac, saranno presentati i risultati del Progetto nazionale di ricerca “Funzionamento e disabilità negli Stati vegetativi e negli Stati di minima coscienza” finanziato dal Ministero della Salute, attraverso il Centro Nazionale Prevenzione e Controllo Malattie (CCM), e condotto dalla Fondazione IRCCS Istituto Neurologico Carlo Besta di Milano in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore. Nel pomeriggio, invece, a confrontarsi saranno istituzioni, medici, strutture, aziende e le Associazioni familiari che compongono la rete di assistenza per le persone in stato vegetativo. Tra gli altri parlerà Fulvio De Nigris, che ha coordinato la redazione del Libro Bianco sugli Stati vegetativi e di minima coscienza. Gli interventi saranno moderati da Gianfranco Astori, direttore dell’agenzia Asca.

Alla Giornata prenderà parte, attraverso un contributo filmato realizzato appositamente, l’autore e attore teatrale Alessandro Bergonzoni, da tempo impegnato a sostegno del volontariato e della ricerca sul coma, testimonal dell’Associazione “Amici di Luca”.