Share |

Attacco al Cristianesimo

9 Luglio, 2015

Così se un sindaco partecipa a una funzione religiosa non deve dare dimostrazione «di essere un credente o un non credente», ma «deve avere un atteggiamento neutrale». Se va in chiesa non deve fare il segno della croce, non può fare la comunione, però almeno deve togliersi il cappello, credo di capire. E se va in una moschea deve togliersi una scarpa, non due? Non è precisato. Ovviamente negli edifici pubblici sono banditi i crocifissi. Non si possono più finanziare sagre paesane dove ci siano «elementi di culto, ancorché tradizionali». La festa di San Rocco e la Fiera di san Bartolomeo, o cambiano nome, o nisba.

20 Maggio, 2015

Nel suo breve intervento di lunedì pomeriggio, in apertura della 68°Assemblea Generale della Conferenza episcopale italiana che si tiene nell'Aula Nuova del Sinodo fino a giovedì mattina, il Papa aveva esortato i vescovi, «come buoni pastori», a «uscire verso il popolo di Dio per difenderlo dalle colonizzazioni ideologiche che gli tolgono l'identità e la dignità umana». Ieri mattina, è su questo punto che si è soffermata principalmente la ben più corposa Prolusione del cardinale Angelo Bagnasco (per il testo integrale clicca qui).

20 Maggio, 2015

Il caso non nasce da una lettura magari data da alcuni giornali che subito immaginano una guerra religiosa dietro un litigio tra ragazzi. Nasce invece da una denuncia presentata dalla madre della ragazzina, che sulla circostanza del crocifisso cita anche alcuni testimoni, e tuttora sul fatto ci sono due versioni.

29 Marzo, 2015

Se i cattolici restano zitti e cortesi la società diventerà selvaggia più della giungla più nera. Quanti cattolici hanno votato a favore del divorzio perché non si può imporre l’indissolubilità a tutti? Una delicatezza fuori luogo che ha portato a una svalutazione del matrimonio e ha aperto la strada all’aborto e al resto.

22 Marzo, 2015

Dinamite contro il patrimonio cristiano e culturale. Ancora una volta i jihadisti dell'Is in Iraq si accaniscono contro un luogo e un simbolo cristiano nella Piana di Ninive. Un luogo antico, che è anche un sito culturale e storico che appartiene all'umanità.

 
20 Marzo, 2015

Per il prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti «anche dentro la Chiesa cattolica c’è confusione su questioni dottrinali e morali»«Credo che possiamo sinceramente, umilmente, riconoscere che oggi si sta sviluppando in Occidente, in Francia, un relativismo morale e religioso, una grave perdita di valori, un disorientamento degli spiriti provocato, forse, da un liberalismo senza limiti»

4 Marzo, 2015

l nazismo è stato, con il comunismo, l’esperienza più terribile, sanguinosa, distruttiva che l’umanità abbia mai vissuto. Pochi ricordano che la II guerra mondiale nacque proprio dall’alleanza tra i due mostri, con il patto von Ribbentrop-Molotov del 1939; non tutti hanno chiaro quanto profonde siano le somiglianze tra nazismo e comunismo

28 Febbraio, 2015

Lo scrivono i servizi segreti nella Relazione del Dipartimento Informazioni per la Sicurezza consegnata ieri al Parlamento. Secondo gli 007 italiani, inoltre, “lo scenario libico può trasformarsi in una minaccia diretta per l’Italia”. Verrebbe da dire: e ci voleva tanto? Minimizzare non serve: Roma, come capitale del cristianesimo e sede papale, è più di un “potenziale obiettivo”. 

7 Febbraio, 2015

La guerra santa dei macellai è pronta per fare il salto di qualità. Così, come se fosse una partita a Risiko, spunta la mappa che annuncia un attacco concentrico sull'Italia.Di fatto, secondo quanto si legge in un e-book diffuso in rete dai jihadisti l'attacco dovrebbe arrivare molto presto. L'obiettivo è quello di conquistare Roma entro il 2020, esattamente cento anni dopo la caduta del Califfato ottomano. Così nel book è possibile visualizzare una mappa che spiega esattamente il piano d'attacco sull'Italia.

13 Gennaio, 2015

Perugia, spaccano una statua della Madonna a calci e ci orinano sopra: caccia alla banda
Una statua della Madonna spezzata, presa a calci e ricoperta di urina. Una “banda” di vandali, secondo quanto riportato dalla Nazione Umbria del 9 gennaio, ha praticamente distrutto la piccola edicola votiva dei giardinetti di via Tilli, nella zona di via Cortonese

14 Agosto, 2014

Don Georges Jahola canta un Padre Nostro in aramaico, a Milano, al museo del Duomo. «Potrebbe essere una delle ultime volte che sentite questa lingua, prima che si estingua», avverte il pubblico. Georges Jahola, in Italia per completare gli studi del dottorato in Scienze Bibliche presso la Pontificia Università Lateranense, è un cristiano iracheno, probabilmente uno degli ultimi, nato e vissuto nella città di Qaraqosh

26 Febbraio, 2014

Il Vescovo di Cremona, mons. Dante Lafranconi è bastato che aderisse alla campagna lanciata dall’associazione irlandese The Society for the protection of unborn children e quindi che scrivesse agli eurodeputati, invitandoli a bocciare il rapporto Lunacek, perché «ambiguo e per certi aspetti inaccettabile» in quanto omosessista e pro-gender, per scatenare le ire dell’on. Sonia Alfano dell’Alleanza dei Democratici e dei Liberali per l’Europa, una dei destinatari della mail inviata dal prelato.

7 Febbraio, 2014

L'arcivescovo emerito di Pamplona, monsignor Fernando Sebastiàn Aguilar, appena nominato cardinale da papa Francesco e suo amico e maestro, accusato per aver ripetuto in una intervista quanto è già scritto nel Catechismo della Chiesa. E a votare per la sua messa in stato di accusa ci hanno pensato anche i democristiani del Partito Popolare. E' la deriva scontata della legge sull'omofobia. Sarebbe bene che i vescovi italiani ne prendessero atto.

30 Gennaio, 2014

Sono arrivati sui camion, hanno fatto irruzione in chiesa «verso la fine della messa» e l’hanno chiusa a chiave. Chi ha tentato di scappare «dalle finestre è stato raggiunto da colpi di arma da fuoco», gli altri «sono stati sgozzati uno a uno». Così i cristiani del villaggio di Waga Chakawa (Adamawa, Nigeria), sopravvissuti all’attacco di Boko Haram, hanno raccontato l’attentato di domenica scorsa al vescovo di Yola Mamza Dami Stephen, che l’ha riportato alla Bbc.

1 Marzo, 2013

“Bruceremo case e chiese. Per Pasqua preparatevi al disastro”: a essere minacciati in questi termini non sono i cristiani in Nigeria, Pakistan o Iraq, ma in Tanzania, il paese dell’Africa orientale affacciato sull’oceano Indiano noto in tutto il mondo per i suoi parchi naturali ricchi di fauna selvatica, le nevi del Kilimajaro e le splendide spiagge di Zanzibar, l’arcipelago al largo della costa.

3 Ottobre, 2012

Se sia l’inizio di una spirale tragica come quella in cui da mesi è precipitata la Nigeria è difficile dirlo. Certo è che il tragico attentato di domenica in Kenya, con la morte di due bambini durante la Messa del catechismo, non può che incutere lo stesso timore nella comunità cristiana, lo stesso senso di mancata protezione.

19 Settembre, 2012

Don Gabriele Mangiarotti, responsabile di CulturaCattolica.it, ha scritto una lettera aperta a Nabil el Araby, segretario generale della Lega Araba, intitolata ‘‘’Queste’ cose devono finire”. Pubblichiamo il testo. In non pochi Paesi i cristiani sono privati dei diritti fondamentali e messi ai margini della vita pubblica; in altri subiscono attacchi violenti contro le loro chiese e le loro abitazioni. Talvolta, sono costretti ad abbandonare Paesi che essi hanno contribuito a edificare, a causa delle continue tensioni e di politiche che non di rado li relegano a spettatori secondari della vita nazionale.»

7 Luglio, 2012

Senza un’esperienza di famiglia come quella proposta a Milano da Benedetto XVI, amorosamente aperta alla vita, capace di morire per chi si ama, ovvio che vinca il fascismo finanziario, che spianerà l’Europa, la quale ha dimenticato dove sta il suo cuore e dunque, siccome non ama nessuno, non è neanche capace di stare attenta al proprio portafoglio e al lavoro per far crescere i figli. 

10 Aprile, 2012

Nadia Eweida e Shirley Chaplin erano state licenziate perché portavano la croce al collo. Secondo lo Stato inglese, poiché il cristianesimo non impone di indossare simboli religiosi, è giusto che le due donne siano state allontanate. «Così, però, - dice il loro avvocato - si discrimina la religione cristiana e lo Stato giudica non secondo principi laici, ma confessionali». Persino la stampa russa parla di decisione «totalitaria» e «sovietica».

20 Marzo, 2012

 Il Cardinale O’Brien: no alle nozze gay, e alla BBC chiedono l’arresto. Nell’infuocato dibattito dopo aver bollato come «abietta», «disgustosa» e «ripugnante» la sua tesi dovrebbe  «a quest’ora essere già stato portato davanti a un magistrato».