Share |

Cronaca politica

1 Febbraio, 2015

Il disegno di legge Scalfarotto, il Cirinnà e il Fedeli - solo per attenersi ai più noti – aprirebbero alla dittatura omosessualista, ai matrimoni gay con adozioni e (domani) filiazione tramite l’eterologa, all’insegnamento gender nelle scuole obbligatorio per tutti. Distruggendo la famiglia si arriva sempre ad un regime dittatoriale.  Ammettiamo, quindi, che tutto questo “pacchetto” – nonostante le proteste di piazza – venga approvato: tutte quelle leggi avranno la firma del nuovo Capo dello Stato Sergio Mattarella. La firma di un Presidente cattolico. Del resto, Mattarella, “uomo delle istituzioni”, non potrà farci nulla, appunto perché “uomo delle istituzioni”.

1 Settembre, 2014

Obama condanna i raid aerei condotti da Egitto ed Emirati Arabi Uniti contro gli jihadisti in Libia. E allo stesso tempo non dice niente contro Qatar e Turchia che armano gli stessi jihadisti. Ansar al Sharia, la più attiva delle formazioni islamiche in Libia, è ritenuta responsabile dell'attentato contro gli americani a Bengasi. E allora perché Obama la protegge con dichiarazioni irresponsabili?

6 Settembre, 2013

L'intervento americano in Siria nasce nell'illusione di una "guerra lampo", di "colpi limitati, chirurgici, mirati". Rischia invece di sfuggire di mano, di aizzare il conflitto e di ripetere il peccato mortale in cui sono scivolati sia l'opposizione armata sia il regime siriano. Potrebbe involontariamente trasformarsi in una forma di sterminio simile a quello dei nativi del continente nordamericano.

24 Agosto, 2013

L’ultimo atto di una guerra con la magistratura in cui «è in gioco il destino del paese». Le giravolte di Letta, il governo agli sgoccioli e la figlia Marina
Anticipiamo l’intervista a Silvio Berlusconi che apparirà sul prossimo numero del settimanale Tempi, in edicola da giovedì 29 agosto fino a mercoledì 4 settembre.

18 Agosto, 2013

Decine e decine di chiese profanate, conventi e ospedali cristiani bruciati… Troppo spesso i cristiani sono capri espiatori di violenti scontri di potere altrui.
Del resto pure nell’Occidente che si vuole liberale spesso il discorso pubblico ama criminalizzare a vanvera la Chiesa e i cristiani facendoli bersaglio di disprezzo pregiudiziale e di una certa intolleranza.
“Capri espiatori”, si diceva, nel senso spiegato dal grande filosofo René Girard: cioè come l’ “agnello sacrificale” per eccellenza, Gesù Cristo. La Vittima che mette d’accordo i diversi poteri mondani.

16 Luglio, 2013

«È ricercato dall'Interpol in oltre 170 Paesi con ordini di arresto della Russia, dell'Ucraina e del Kazakistan» rivela una fonte del Viminale. Non solo: è fuggito da Londra, dove aveva ottenuto asilo politico, per una condanna a 22 mesi di carcere e il congelamento delle sue lussuose proprietà a causa dell'appropriazione indebita di 5 miliardi di dollari.
Ablyazov è un oligarca costretto all'esilio, che sogna di prendere il potere in Kazakistan, non certo un dissidente che lotta in nome della democrazia.

15 Luglio, 2013

Quello che stupisce non è tanto il fatto che Calderoli abbia dato dell’orango al ministro Kyenge: per quanto l’insulto questa volta sia particolarmente ripugnante, a certe sparate siamo abituati. Lo stupore è piuttosto per chi conosce Calderoli: una persona diversa dal volgare tribuno che si è esibito a Treviglio e, ahimè, anche in molte altre occasioni. Stesso discorso per Borghezio. Quando li incontri, trovi persone colte, educate, ragionevoli.

8 Aprile, 2013

I grillini hanno deciso di puntare tutto sul tema dei diritti civili. La prima proposta riguarda le unioni omosessuali, il contrasto all'omofobia e alla transfobia. Il ddl più importante è quello che vorrebbe "modifiche al codice civili in materia di eguaglianza nell’accesso al matrimonio in favore delle coppie formate dallo stesso sesso". Ciò che propongono i 5 Stelle è l'introduzione di un articolo 91, per riconoscere il "matrimonio egualitario", che, come già accade in altri Paesi europei, interessi anche persone dello stesso sesso.

8 Aprile, 2013

E’ ormai da tempo che  tra i papabili ad essere eletti alla Presidenza della Repubblica circola il nome di Emma Bonino. Ora, per una serie di contingenze politiche la cosa si sta facendo ancora più insistente. E preoccupa.
Sulla prossime elezioni del sostituto di Napolitano si gioca un’importante partita politica. Anzi, la vera partita politica. Tutto il resto ne dipende, compreso il futuro governo.

27 Marzo, 2013

Sul caso marò c'è un retroscena inquietante. A rivelarlo è il sindaco di Bari, Michele Emiliano. Il primo cittadino voleva chiamare Salvatore Girone per convincerlo a restare in Italia. Ma Emiliano la sera del 21 marzo riceve una telefonata da palazzo Chigi. E' lo stesso Emiliano a raccontarlo: "La sera in cui aspettavo Salvatore Girone nella sua abitazione, quando si è saputo che ero lì e che probabilmente avrei interferito nella scelta di tornare, il presidente del Consiglio Mario Monti mi ha chiamato pregandomi di non interferire sulla volontà del sergente Girone”.

13 Marzo, 2013

Vent’anni di processi, di indagini, decine e decine di migliaia di ore di intercettazioni telefoniche, per fare fuori l’incarnazione del male, come se una persona possa essere e rappresentare, in quanto tale, il male. Eppure, forze di carattere economico-finanziario e mediatiche – oltre che settori consistenti degli apparati giudiziari, purtroppo – hanno esercitato, in maniera spregiudicata, un condizionamento pesantissimo sulla vita politica del Paese. Si sono mobilitati per abbattere il nemico,

27 Gennaio, 2013

l Monte dei Paschi – la più antica banca del mondo – nasce infatti come monte di pietà. I monti di pietà sono quelle istituzioni finanziarie senza scopo di lucro pensate dai francescani,  con i decenni il potere della Sinistra si è allargato sempre più. E la Sinistra a Siena domina senza rivali e senza alcuna opposizione. 

4 Dicembre, 2012

In luogo dei valori non negoziabili avremo i diritti individuali insaziabili, i quali, essendo a costo zero ma ad elevatissimo impatto mediatico  - dalle unioni gay al fine vita - saranno fra i primi provvedimenti ad essere varati da una eventuale futura compagine governativa targata Partito Democratico dove i cattolici presenti, già poco significativi per il fatto di essere "adulti", rischiano di non arrivare neppure, "rottamati"

24 Ottobre, 2012

Sono personalmente fiero e cosciente dei limiti della mia opera e dell’opera collettiva che abbiamo intrapreso, per avere realizzato la riforma delle riforme rendendo viva, palpitante ed emozionante la partecipazione alla vita pubblica dei cittadini. Questo non poteva che avere un prezzo, la deriva verso ideologismi e sentimenti di avversione personale, verso denigrazioni e delegittimazioni faziose che non hanno fatto il bene dell’Italia.

18 Luglio, 2012

Non sapendo più a che santo votarsi, li vogliono eliminare tutti. I santi, dico: li vogliono proprio eliminare. E così la mannaia del governo Monti dopo essere caduta sul nostro portafoglio, sulle nostre case, sulle nostre pensioni e sui nostri consumi, casca impietosamente anche sulle nostre feste patronali. Ci mancava: da Sant'Ambrogio a Santa Rosalia tutti messi sul bancone degli accusati, manca poco che mandino Equitalia a verificare se c'è qualche fondo nero nascosto sotto l'aureola.

11 Aprile, 2012

Se solo l’establishment nostrano non fosse stato più indecente di quello ottomano prima della rivoluzione di Atatürk, le riforme che voleva il Nord avrebbero ben figurato in una Seconda Repubblica. Ora con la tecnica andremo al massimo a reggere il nostro cappello di neomendicanti europei in quel di Berlino. Anticipiamo l'editoriale del numero 15 di Tempi, da domani in edicola.

19 Gennaio, 2012

Fino a qualche mese fa le agenzie di rating, erano considerate il verbo.  In compenso, adesso che Silvio Berlusconi non è a Palazzo Chigi, gli specialisti di rating non sono più giudicati soloni dai politici, ma cialtroni. E se ci retrocedono, amen. E che sarà mai. Non vorremmo che ai nostri illustri professori venisse la brillante idea di vendere il tesoro di San Gennaro per tirare su un po’ di euro da depositare nella cassa comune.

10 Dicembre, 2011

«Apsa e Propaganda Fide sono tra i primi contribuenti di Roma. Si ignora non solo la realtà ecclesiale, ma anche quella sociale e civile. E anche le esenzioni riconosciute non sono privilegi, sono risorse che tornano moltiplicate allo Stato». Il giurista Giuseppe Dalla Torre spiega che cosa prevedono le leggi italiane e che cosa paga davvero la Chiesa
 

30 Novembre, 2011

La manovra correttiva da circa 20 miliardi che verrà varata il 5 dicembre dal Consiglio dei ministri ancora non si conosce, ma le ipotesi più credibili sul suo contenuto sono: stretta sui vitalizi dei parlamentari, innalzamento a 40 anni di contributi per la pensione di anzianità, blocco totale per il 2012 degli aumenti delle pensioni, Ici e aumento contributi per commercianti

29 Novembre, 2011

Intervista al governatore lombardo che lunedì parteciperà al summit della Lega Nord in via Bellerio. «Non vi è nulla di carbonaro né di clandestino». Per Formigoni «sul territorio il rapporto tra Lega e Pdl regge benissimo, a livello nazionale noi del Pdl abbiamo detto "sì" al governo Monti, pur non identificandoci con esso. Questo è un momento di sospensione del bipolarismo».

25 Novembre, 2011

L'Italia è troppo tenera con i magistrati che sbagliano. Con una sentenza (causa C-379/10, resa nota oggi, vedi allegato) la Corte di Giustizia Ue ha bacchettato la legge italiana 117/88 sul risarcimento dei danni cagionati nell'esercizio delle funzioni giudiziarie e sulla responsabilità civile dei magistrati.

11 Novembre, 2011

Il governo dei tecnici espropria la volontà popolare. Per questo motivo abbiamo aderito alla manifestazione del 12 novembre. Perché il giudizio sull’operato del governo spetta al popolo, non a delle ristrette élites che si arrogano il diritto di decidere per tutti. Ed è davvero curioso notare che a sostenere questa espropriazione del popolo siano proprio quelli che in questi anni si sono battuti per il ritorno delle preferenze nel sistema elettorale

10 Novembre, 2011

La crisi che sta travolgendo Grecia, Italia e Spagna, sta rischiando di far scomparire la politica insieme alla sovranità nazionale. Si sta sostituendo la democrazia con la tecnocrazia, il ricorso a esperti e istituzioni che sfuggono a qualsiasi controllo democratico. E' l'esito inevitabile delle ideologie moderne - marxismo e liberalismo - come aveva profetizzato il filosofo Francesco Gentile.