Share |

Martiri

19 Gennaio, 2015

l gesuita padre Frans van der Lugt è stato ucciso questa mattina nella città vecchia di Homs, in Siria. La notizia è stata confermata da una nota di padre Alex Basili, Provinciale dei Gesuiti per il Medio Oriente e Maghreb: «Siamo stati appena informati dai nostri compagni sul posto che lunedì 7 aprile, intorno alle 8 del mattino, padre Frans van der Lugt è stato rapito da uomini armati che lo hanno picchiato e poi ucciso con due pallottole alla testa, davanti alla residenza dei gesuiti a Homs.

21 Luglio, 2013

Cristiada è il film che ha fatto discutere perché, sebbene sia girato con attori famosi come Andy Garcia, non è stato diffuso e nemmeno tradotto in molte lingue. La pellicola racconta degli 85 mila cattolici, detti Cristeros, che combatterono contro il governo massonico  per difendere la loro fede in Cristo Re.

28 Giugno, 2013

Uccisi dal “Fronte al Nusra” perché “essere al soldo del regime”. Un video choc mostra l’esecuzione Stamane intanto trovati i corpi di 16 uomini torturati dall’esercito

6 Febbraio, 2013

l'anziano sacerdote è stato trovato legato al letto con segni di tortura.
Padre Mejia Palomino apparteneva alla diocesi di Buga, ma esercitava il suo ministero pastorale nella diocesi di Pereira 

30 Agosto, 2012

 Non riusciamo a narrare ciò che hanno fatto al povero Suneel, basti dire che sarebbe accaduto lo stesso scempio se il giovane cristiano fosse stato introdotto in un’arena di belve feroci, come facevano i persecutori dei primi cristiani.

7 Luglio, 2012

Esattamente 110 anni fa, il 6 luglio 1902, là dove ancora non esisteva la città di Latina, ma la campagna e la palude facevano da sfondo a isolate case coloniche e piccoli paesi, veniva uccisa una bambina di 11 anni. Si chiamava Maria, e Goretti era il suo cognome. Veniva uccisa da un adulto nel tentativo di stuprarla, così ci raccontano le cronache processuali.Maria Goretti è patrona della gioventù e patrona della città di Latina. Ci piace pensarla anche patrona delle donne che hanno subìto la violenza immane di uno stupro e della dignità dell’infanzia. Aver riconosciuto la santità di una giovane piccolissima ma innamorata della vita, della propria dignità, della propria famiglia e di Dio è un segnale per i giovani oggi e per gli educatori:

15 Marzo, 2012

 L'introduzione del diritto alla sepoltura dei feti, compresi quelli abortivi, e la realizzazione di un'area a questo destinata all'interno del cimitero di Trespiano a Firenze. E' quanto stabilisce il nuovo regolamento di polizia mortuaria approvato dalla giunta di Palazzo Vecchio.

14 Febbraio, 2012

Oggi, San Valentino, è per tutti la festa degli innamorati, dove il santo è in realtà solo un pretesto per parlare d’altro. E la cosa è così evidente e fastidiosa da aver indotto anche tanti fedeli a ritenere Valentino un personaggio più leggendario che storico, o quantomeno un “santino”, tanto più che anche la liturgia prevede per oggi la Festa dei santi Cirillo e Metodio, che papa Giovanni Paolo II ha elevato nel 1980 a compatroni d’Europa.

Valentino santo vero, un vescovo e un martire

Santi Cirillo e Metodio, compatroni d’Europa.

7 Gennaio, 2012

Un gruppo di uomini armati ha fatto irruzione in una casa a Mubi, nel nord-est del Paese, dove era in corso la veglia per una delle vittime dell'attentato di ieri. Le persone uccise appartengono al gruppo etnico Igbo, di fede cristiana. La setta islamista Boko Haram ha rivendicato il bagno di sangue.
Assalto a una Chiesa a Gombe, sei morti decine i feriti

3 Gennaio, 2012

Quel che impressiona, scorrendo l’elenco degli operatori pastorali, vescovi, sacerdoti, religiosi e laici, assassinati nel corso del 2011 - pubblicato, come ogni anno, dall’Agenzia FIDES - è il dato relativo all’America. Negli anni 2001-2010, il totale degli operatori pastorali uccisi è di 255.

Don Francesco Bonifacio fu ucciso a trentaquattro anni, ma rimase nel cuore e nella memoria di chi ebbe la fortuna di incontrarlo.

Fissata ad un tavolo con alcune corde, venne violentata da diciassette aguzzini, ubriachi e esaltati, quindi gettata nuda nella foiba poco distante, sulla catasta degli altri cadaveri degli istriani.